BIOcoltura l’apicoltura Biologica

Apicoltura in un interamentE modo organico è estremamente difficile da dimostrare, come le api bottinatrici sono naturali, in grado di volare per miglia al fine di raccogliere il nettare, polline e propoli hanno bisogno per la gestione del loro alveare. Ciò significa che l’apicoltore ha poco o nessun controllo su dove le api foraggio e quello da foraggio.Alcune delle piante che le api visitano a foraggio da potrebbero essere stati irrorati con insetticida e oligoelementi di questa sostanza chimica potenzialmente possono finire per essere ricondotti al alveare, rendendo che alveare ‘inorganico’ in alcuni occhi della gente.A meno che non si possiede la terra intorno agli alveari per miglia intorno e può dimostrare che non ci sono sostanze chimiche utilizzate in quella terra che le api potrebbero prendere di nuovo al loro alveare, allora non si può chiamare veramente organico. Vorrei anche sostenere che, anche in questo caso, è possibile che le vostre api potrebbero possibile ritirare i prodotti chimici che sono stati portati nella zona attraverso altri mezzi.
E ‘stato riportato che, sebbene api riportano alcune sostanze chimiche di nuovo all’alveare aver raccolto da piante, il modo più probabile che i prodotti chimici vengono introdotti ad un alveare in qualsiasi volume viene effettivamente fatto dal apicoltore.Apicoltori buone intenzioni, vecchi e nuovi, sono persuasi e incoraggiati a utilizzare una varietà di sostanze chimiche nel alveare. Molti produttori sostengono che i loro prodotti sono naturali e l’uso di sostanze chimiche come timolo che proviene da Timo, o acido ossalico che è contenuto nel Rabarbaro, quindi deve essere un rimedio naturale e non fare le api alcun danno. Ho usato alcuni di questi prodotti nei miei primi anni di apicoltura, perché questo è ciò che ti viene detto che devi fare per tenerli in vita da pubblicazioni, che sono almeno in parte finanziati dalla pubblicità per tali prodotti chimici.
Per ogni nuovo apicoltore mi sento di raccomandare che si dovrebbe leggere quanto più è possibile a tutti i modi diversi apicoltori di tutto il mondo usano per gestire le loro api, a scrutare articoli di riviste, intervista altri apicoltori nella vostra associazione locale, per fare quegli esami di api , chattare con gli ispettori delle api, di leggere tutti i libri che si possono trovare su questo argomento, e poi decidere cosa si vuole fare, come si pensa che si desidera provare e gestire le api. Non abbiate paura di fare le cose in modo diverso agli altri, se si pensa che è giusto per le vostre api e per voi. Ci sono tanti tipi di alveari, i metodi di gestione, strumenti e gadget, processi e procedure, vecchi e nuovi; tutto quello che dovete fare è scegliere ciò che ritiene giusto per voi e per dare un andare. Nei luoghi che non funziona, adattare il metodo di gestione un po ‘e riprovare. Nessuno ha inchiodato esso, nessuno ha elaborato il modo migliore per mantenere le api; se l’avessero fatto, avrebbero fatto una fortuna e le nostre api non sarebbero soffrendo un calo in molti luoghi in tutto il pianeta.

Così che cosa è che io pretendo che mi fa io sono organicamente orientato? Ci sono un numero di scelte che ho fatto e le tecniche eseguo che sono senza dubbio più naturale e disturbare le api meno di alcune delle tecniche più tradizionali raccomandate in tanti libri, riviste e associazioni. Io non busso quelle altre tecniche e rimango interessato a tutti i nuovi gadget e metodi di apicoltura; ci sono un sacco di apicoltori là fuori a fare cose in modo diverso da me e che sono molto successo a esso troppo. Si lavora per loro, e che è grande. Ecco una raccolta di diverse tecniche che uso che penso mi aiutano riduco che il ricorso a sostanze chimiche.

  1. Ho deciso molto presto per andare con Open Mesh Pavimenti in tutti i miei alveari, tra gli alveari Top Bar. Questo dovrebbe consentire eventuali acari che cadono o che sono tirati fuori le api a cadere attraverso il pavimento a rete, sulla terra e quindi non possono tornare in alveare, indietro sulle api. Pavimenti solidi, si ritiene, permettono agli acari di risalire ai lati del alveare e trovare un altro ape a cui aggrapparsi. Alcuni apicoltori ho sentito di non utilizzare piani affatto; ricordare che in natura, le api non hanno un piano sotto pettine della loro colonia. Penso che abbiamo bisogno di fare un equilibrio tra ciò che le api fanno in natura e ciò che è pratico per l’apicoltore in termini di manutenzione.
  2. Nessun prodotti chimici. Non metto sostanze chimiche nell’alveare; essi uniche cose che faccio metto in alveari sono la soluzione di zucchero o zucchero fondente se hanno bisogno di alimentazione, forse qualche spolverata di zucchero a velo (anche questo è raro) e il gioco è fatto.
  3. Lasciate che la propoli da solo a meno che non si ferma davvero essere in grado di gestire le api.
  4. Se si dipinge le orticaria, utilizzare vernici naturali che non sono sostanze chimiche o di olio base.
  5. Pensate a come si può aiutare le api a automedicazione. Crescere un sacco di erbe come timo per loro di foraggio su – e se il timo viene dalle gambe lunghe, allora si può tagliare indietro, asciugarlo e metterlo nel fumatore.
  6. Non compro regine più, lascio che le api creare il proprio. Questo può essere difficile e ci vuole pratica, ma consente di risparmiare denaro ed è meglio per le api. Ho comprato le regine quando ho iniziato, come non ho avuto il coraggio di portare sulle mie regine, ma ora soprattutto lasciare le api a decidere quando vogliono ottenere una nuova regina. Non essendo ossessionati con ottenere i carichi di miele aiuta …
  7. Io non colleziono alcuna miele dalle api se non credo che possano risparmiarlo.
Annunci